contatti


Contatti

Weekend e Settimane in barca a vela all'isola del Giglio e Giannutri, Sardegna e Corsica

Richiesta Preventivo

Nome e Cognome(*)
Please type your full name.

Email(*)
Invalid email address.

Telefono
Valore non valido

Data di Partenza
Valore non valido

Data di Ritorno
Valore non valido

N° Partecipanti
Valore non valido

Messaggio(*)
Invalid Input

Antispam(*)
Antispam RefreshInvalid Input

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel: 3475101559 Maurizio



INFORMAZIONI UTILI

Cosa portare in una vacanza in barca a vela?

Una sacca basta e avanza per una settimana, figuriamoci per un week-end... E' importante utilizzarne una morbida perchè in barca gli spazzi sono ridotti e una borsa morbida può essere facilmente stivata, quindi NO borse rigide e NO trolley!!
I vostri abiti dovranno essere comodi per garantire libertà di movimento. Portate poche cose, cercate di limitarvi all'essenziale, ciò eviterà a voi stessi ed agli altri di dover dormire in cabina con cose inutili ed ingombranti, portate invece di un buon libro.
Sulla barca a vela ci sono medicinali per problemi comuni come raffreddore, influenza, dolori ed infiammazioni, ma se avete problemi specifici non dimenticatevi i vostri medicinali e ricordatevi di avvisare lo Skipper se soffrite di qualche patologia particolare o avete allergie ed intolleranze.

Imbarco individuale: di cosa si tratta?

Per fare una vacanza in barca non è necessario formare un gruppo per riempire la barca. Anche da solo/a puoi partecipare alle nostre crociere dividendo la barca con altri "individuali". La formula è ben collaudata e da spesso origine a settimane divertentissime in cui si formano grandi amicizie. E' un modo diverso per imparare la vela e un'ottima occasione per fare nuovi incontri con altri viaggiatori appassionati di mare.

Quanti giorni è meglio fare?

Un week-end in barca a vela in primavera è un ottimo assaggio per i più indecisi, in estate invece (luglio ed agosto) sono disponibili solo settimane intere o 10 giorni. In estate per chi ha poco tempo o è alla sua prima esperienza una settimana è l'ideale. Per i più intraprendenti invece consigliamo i 10 giorni che consentono navigazioni più lunghe e soprattutto permettono di raggiungere una buona simbiosi con l'elemento mare! non neghiamo che in tal caso, sara più duro il rientro a casa.

Quanto si naviga?

Dipende dal meteo e dalle competenze degli ospiti. Mediamente cerchiamo di intervallare giornate di navigazioni lunghe a giornate di relax in qualche bella baia dove pescare, nuotare, esplorare la costa... Le navigazioni non sono comunque impegnative e le isole spesso sono tra loro abbastanza vicine a volte vicinissime.

Dove si dorme la notte?

Spesso si dorme ancorati in rada (caletta) sotto le stelle ma si può anche passare la notte in porto per tuffarsi nella mondanità! In ogni caso anche stando all'ancora si può sbarcare con il gommone (tender) se possibile.

Quali sono le spese extra?

Carburante, cibo (cambusa) e spese d’ormeggio in porto. Queste vanno divise tra tutti gli ospiti e si gestiscono con una cassa comune.
- Il carburante di solito ammonta a pochi euro a testa (dai 15 ai 20 euro). Se la settimana è ventosa può essere anche meno.
- Le spese d’ormeggio: dipendono dal periodo (alta/bassa stagione) e dalla frequenza con cui si va in porto. La prima e l'ultima notte della settimana di norma si passano in porto e di solito anche un altro giorno a metà settimana, per fare acqua, un po' di spesa e magari per godersi una cenetta fuori e un pò di vita mondana. La spesa d'ormeggio quindi può variare da 80 a 120 € a notte, anche questi da dividere tra tutti i partecipanti.

Devo portare il cibo da casa e chi cucina?

A bordo troverete un menu organizzato per settimane e week end, in modo che posso farvi trovare già fatta la cambusa. Pertanto i costi saranno ridotti perchè so cosa comprare per i vari pranzi e cene. in barca è importante anche mangiar bene!
Nella quota individuale è compreso anche chi cucina che sarei io (Maurizio)! è comunque gradito un aiuto nelle vare operazioni della gestione dei pasti a bordo.
Normalmente faccio la spesa nei supermercati dell'isola all'imbarco in modo da partire subito la mattina del giorno dopo.
Naturalmente puoi portare qualche specialità del posto in cui vivi.

Chi manovra la barca a vela?

Lo skipper dirige le manovre ma è necessaria la collaborazione di tutti. Naturalmente nulla d’impegnativo sarà richiesto e ognuno parteciperà secondo le proprie possibilità.

Che esperienza è necessaria?

Nessuna! Non occorre essere già stati in barca o avere dimestichezza col mare. Serve solo spirito d’avventura e capacità di adattamento.

Vorrei imparare, è possibile?

lo skipper è anche istruttore ed è sempre felice di insegnare. Naturalmente in poco tempo non si diventa degli esperti ma si impara a capire e conoscere il mare, il vento e la barca.

Soffrirò il mal di mare?

Il mal di mare ha una forte componente psicologica. Evitiamo di affrontare situazioni troppo impegnative ma è possibile che anche in situazioni di normalità il primo giorno ci si possa sentire un po' spaesati e che i più sensibili avvertano nausee. Solitamente la cosa si risolve nel giro di poche ore e più si è motivati a reagire (ad esempio dandosi da fare a bordo, timonando, ecc.) e prima passa... Per i più sensibili comunque sono in commercio numerosi rimedi tra cui i "cerotti Transcop".

Cosa serve per dormire su una barca a vela?

Lenzuola e federa, mentre le coperte e i cuscini sono in dotazione. NO scacchi a pelo! per motivi di igene delle cuscinerie di bordo.

Servono gli asciugamani?

Si a bordo non ci sono.

Cosa è inutile portare in una crocera in barca a vela?

Ecco un elenco di cose che spesso le persone portano e che restano puntualmente dentro la borsa:
- molti pantaloni lunghi
- scarpe scomode
- stivali da pioggia (potrebbero servire solo prima di Giugno e dopo fine Agosto)
- giochi da spiaggia (racchettoni, materassini,...)
- asciugacapelli (già c'è in barca)

C'è lo stereo?

Si, abbiamo iPod, lettore cd-mp3 con porta USB e ingresso AUX..

Sulla barca posso ricaricare il telefono, la macchina digitale, ecc.?

La 12V è sempre disponibile, mentre la corrente 220V solo nei porti, perciò vi consigliamo vivamente di portare con voi il caricabatterie da auto (quello che si inserisce nell'accendisigari).

Quado ci si imbarca?

Salvo accordi diversi l'imbarco è previsto dopo le ore 18 del sabato (per le settimane). Inutile arrivare prima perché sabato è il giorno delle pulizie e manutenzioni della barca quindi prima di tale ora non si può salire a bordo.

Perchè devo tesserami? Il costo della tessera è compreso?

Noi siamo un'associazione sportiva affiliata UISP. Per partecipare alle nostre attività è necessario tesserarsi in modo da avere anche la copertura assicurativa contro gli infortuni. Il costo della tessera è gia' compreso (15 euro)

Quando va effettuato il saldo?

Il saldo va effettuato all'imbarco.

Cosa non deve mancare mai:

- Set per la pulizia personale
- Federa cuscino
- 2 Lenzuola
- Una cerata o semplice giacca anti vento
- Scarpe da ginnastica fondo chiaro (da usare solo in barca in inverno o estate in momenti di navigazione più impegnativi)
- Ciabatte in gomma per la doccia nei marina (evitare zoccoli)
- Cappello per il sole (meglio chiaro)
- Occhiali da sole
- Medicinali: aspirina e analgesici, creme per punture di insetti e per chi soffre di mal di mare TRANSCOP in cerotti
- Carica batteria telefono (meglio quello da auto o cavetto con porta USB)

Oltre alle cose indicate sopra, in estate non dimenticate:

- giacchetto antivento/kWay
- 3-5 magliette
- 2-3 bermuda
- 2-3 costumi da bagno
- felpa, pantaloni comodi per la sera
- telo da mare da usare in coperta
- creme solari con fattore protettivo alto (non portare olio)
PRIVACY & COOKIES - Realizzato da www.sitiwebegrafica.it